BAGNO DI FIENO

 

Nel passato, i contadini erano soliti trascorrere una notte nel fieno così, il giorno dopo, la stanchezza dei giorni precedenti, nonché i dolori della schiena e agli arti, erano svaniti;

il trattamento "bagno di fieno" è una versione emancipata del racconto del passato ma racchiude dentro di se le distese dei pascoli verdi, il profumo dell'erba e dei fiori, il ronzio allegro degli insetti, il sole che riscalda;

è un trattamento al servizio del benessere per donarvi nuove energie, piacevoli sensazioni e profondo relax;

il bagno di fieno consiste in una vera immersione nel fieno arricchito da 20 fino a 50 erbe officinali; la forza delle erbe viene liberata dal bagno di fieno e dal bagno di vapore sviluppando così i loro effetti calmanti e rilassanti; il bagno di vapore apre i pori della pelle e le erbe penetrano nel corpo attraverso i pori per depurare, disintossicare, rinforzare il sistema immunitario;

ed ecco che il bagno di fieno risulta quasi miracoloso dopo giorni e settimane stancanti e faticosi; è un antico rimedio approvato scientificamente, usato per curare muscoli e parti di arti affaticati;

il trattamento stimola una forte sudorazione che persiste anche dopo l'applicazione; il segreto di questa cura sta nella miscela di erbe con il caldo umido che si sprigiona dal fieno, i principi attivi delle erbe vengono efficacemente assorbiti dall'organismo;

questa terapia nota come "fitobalneoterapia" affonda le sue radici, appunto, come detto prima, nell'usanza dei contadini per riprendere forze;

durante il trattamento, il corpo è nudo, tranne il capo che viene protetto per 15-20 minuti per volta, per arrivare gradualmente a 25-30 minuti;

dopo, il corpo viene avvolto su lettino da reazione, al caldo, per 20-25 minuti; la sudorazione nella prima fase è molto intensa e continua anche dopo, lasciando un profondo senso di benessere;

al termine della seduta di relax, il corpo riceve un breve massaggio rilassante: semplici e delicati sfioramenti che migliorano ed aumentano la circolazione sanguigna; per il massaggio viene usato un prodotto particolare, il grasso di marmotta contenente diversi acidi grassi di alta qualità, oligoelementi e steroidi ( anche glucocorticidi che sono usati nelle terapie antireumatiche ); con l'aiuto di questo grasso abbiamo un ottimo risultato sulle malattie cutanee, reumatismi, colpo di strega, disturbi vascolari, crampi, usura degli arti, artrosi, artrite, gotta;

 

nella sua totalità, il trattamento "bagno di fieno " dona un senso di benessere e rilassamento causato dal calore intenso e dal forte ricambio idrosalino indotto dalla sudorazione;

la pelle diventa tonica per la stimolazione della circolazione periferica, e liscia per la purificazione dovuta alla forte sudorazione e all'assorbimento dei principi attivi delle erbe;

 

ecco i tanti benefici di questo trattamento:

- stimola il tessuto connettivo e il sistema nervoso;

- depura ( è un'ottima cura di purificazione e disintossicazione );

- ideale per dolori muscolari e articolazioni croniche;

- da sfruttare in presenza di:

artrosi,

dolori alle giunture,

sciatica,

colpo di strega,

mal di schiena,

reumatismi,

insonnia,

esaurimento fisico e psichico,

nevralgie,

ernia del disco;

- indicato nelle forme infiammative articolari post traumatiche ( fratture o altro ),

nella spondiloartrite ( artrite a carico delle articolazioni vertebrali ),

nel dolore cronico della colonna vertebrale,

nella sindrome del tunnel carpale,

contratture e spasmi muscolari,

crampi,

rigidità articolari,

malattie delle articolazioni provocate dalla psoriasi,

reumatismi non in fase acuta,

fibromalgia ( malattia dolorosa che colpisce le fasce muscolari ),

malattie osteoartrosiche;

- non c'è di meglio per le gambe stanche e affaticate;

- attenua i processi infiammatori cronici ( aiuta nelle malattie degenerative dell'apparato motorio );

- diminuisce la ritenzione idrica;

- migliora il metabolismo;

- aiuta il sistema immunitario;

- ha proprietà calmanti ed analgesiche;

- favorisce l'irrorazione sanguigna;

- è rigenerante, distensivo, l'epidermide migliora, risulta compatta, il corpo ne esce rinvigorito, la mente più serena.

 

 

Il trattamento ha una durata di cca 70 minuti ( 25+25+20 ).

Un ciclo di fitobalneoterapia è composto, in media, da 10-12 sedute, se si desidera avere i risultati "terapeutici".

 

 

N.B: prima di essere usato nel trattamento, il fieno viene messo in ammmolo in acqua; in tal modo vengono neutralizzati i pollini, un effetto determinante per gli allergici; chiaramente, non è garantita totalmente l'allergia; ognuno si assuma la responsabilità di reazione propria all'eventuale rimanenza di polvere del fieno;

questo trattamento NON E' ADATTO a chi soffre di problemi cardiaci, circolatori, renali, malattie della pelle o di enfisema polmonare; non viene fatto in gravidanza o allattamento.