YOGI BHAJAN ci ha insegnato che all'inizio ( e alla fine ) della pratica di un kriya o di  una meditazione del kundalini yoga, dobbiamo vibrare i mantra per poter canalizzare in modo coretto l'energia.

 

In tutte le classi di yoga kundalini come insegnato dal maestro Yogi Bhajan è obbligatorio vibrare questi mantra.

 

MANTRA DI APERTURA:

- ONG NAMO GURU DEV NAMO: si canta per 3 volte ad ogni espiro, facendo vibrare il suono Ong nel fondo del palato.

Il suo significato è: mi inchino all’energia creatrice che abita in me ( all’energia cosmica, creativa, l’energia che ha creato la creazione ), chiamo il mio Guru interiore ( m’ inchino alla via divina, alla saggezza che porta dal buio alla luce ).

- AD GURE NAMEHE

JUGAD GURE NAMEHE

SAT GURE NAMEHE

SIRI GURU DEVA NAMEHE

E’ un mantra di protezione, invochiamo l’energia che ci protegga; si canta per 3 volte ad ogni espiro.

Il suo significato è: io m’ inchino alla saggezza originaria, alla saggezza che ha attraversato le ere, la vera saggezza, io m’ inchino alla grande invisibile saggezza.

 

 

 

MANTRA DI CHIUSURA:

- CHE IL SOLE T’ILLUMINI SEMPRE

L’AMORE TI CIRCONDI

E LA PURA LUCE CHE E’ DENTRO DI TE

GUIDI IL TUO CAMMINO

Si canta per 2 volte e alla fine si ripete l’ultima frase per 2 volte.

E’ un canto di benedizione per noi o se vogliamo, per qualcuno al di fuori di noi; serve per ricondurci in contatto con il nostro quotidiano.

- SAT NAM

Si fa vibrare per 3 volte ad ogni espiro, attraverso tutta la spina dorsale fino in cima della testa immaginando che passi attraverso tutti i chakra.

Il suo significato è: vera identità.

E’ il mantra seme, il più usato nella pratica del KY: cantare questo mantra significa risvegliare la propria anima alla sua identità.